Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Degli stili di vita consigliati per prevenire il morbo di Alzheimer e di qualche altra curiosità

di questo tratteremo nella Rubrica di Venerdì 28 aprile


L’ Alzheimer è un male oscuro, ancora oggi ribelle alle terapie, una situazione che obnubila la mente e ci toglie ogni capacità intellettiva;

una volta comparso il suo decorso è inarrestabile e la mente si trova in un tunnel buio senza vie d'uscita,  anche se non abbiamo la certezza di prevenirlo, gli scienziati ci forniscono una serie di consigli alimentari e comportamentali che pare abbiano un certo potere nella prevenzione di  questo killer:
  • Bere  almeno 3 caffè al giorno;
secondo uno studio di una importante università olandese, gli ultrassessantacinquenni che bevono almeno tre caffè al giorno, mantengono più vivaci le loro attività cognitive e rallentano il decadimento intellettuale; secondo questo studio, il caffè migliorerebbe anche il decorso del morbo di parkinson;
 
  • Seguire una dieta ricca di antiossidanti e liberarsi dai radicali liberi;
sono ricchi di antiossidanti la frutta secca (noci, mandorle, nocciole, pistacchi, fichi, datteri), broccoli, zucchine, pomodori, verdura in genere;
 
  • Preferire il pesce alla carne;
è noto a tutti che il pesce, soprattutto quello azzurro (sarde, saraghina, sardoni, sgomberi), il salmone, i frutti di mare, le trote, i rombi, lo storione, sono ricchi di acidi grassi omega tre, sostanze che RALLENTANO IL PEGGIORAMENTO COGNITIVO e MIGLIORANO L'UMORE;  
questi acidi grassi non sono presenti nella carne, il consiglio che si rivolge a chi non può farne a meno è quello di preferire la carne bianca (pollo, coniglio) o quella di animali che non siano stati allevati in batteria;
 
  • Privilegiare la dieta mediterranea e fare tre pasti e due spuntini;
(olio d’oliva, pasta possibilmente integrale, verdura e frutta fresca), mangiare più volte al giorno e in maniera moderata allunga la vita e protegge dal decadimento cognitivo;
 
 
  • bere in maniera moderata vino o birra;
ci sono studi che documentano in maniera scientifica che un bicchiere di vino o birra a pasto  mantengono il cervello giovane, così pure come spuntino, sono di grande aiuto 20 grammi di cioccolato al giorno;
 
  • muoversi;
chi fa movimento aiuta il proprio cervello a fare selezione, a distinguere e dare un valore preciso alle cose, addirittura per le persone anziane  sono sufficienti 15 minuti di attività fisica al giorno, naturalmente aerobica, tipo camminare, ballare, andare in bicicletta;
 
  • stimolare con l'allenamento intellettuale il proprio cervello, ascoltando la musica, leggendo argomenti che interessano, giocando a scacchi o a dama o con le carte, tutte cose che aumentano l’ attenzione e  concentrazione.
 
 Infine ricordo che questi consigli devono essere messi in pratica dopo i 50 anni con la necessaria gradualità poiché quando la malattia si è manifestata  lasciano il tempo che trovano….

…sperando  di non avervi annoiato passo a qualcosa di meno triste.
 
La curiosità:

 se volete che la vostra libido sia sempre al top non esagerate con l'attività fisica;
in Italia con la pratica sportiva non ci sono vie di mezzo, alcuni ne fanno troppa altri ne fanno troppo poca:
secondo uno studio di una importante università americana praticare troppo sport in maniera continuativa diminuisce  il desiderio sessuale;
secondo questo studio gli atleti, o anche i semplici sportivi amatoriali che esageravano con l'attività fisica rispetto a chi usava moderazione, avevano un calo della libido superiore del 40%; ancora una volta devo ammettere che avevano ragione i latini  quando affermavano che in medio stat virtus, (la virtù sta nel mezzo)

Il consiglio:

 purtroppo sta aumentando il numero dei ragazzi dai 13 ai 35 anni che soffrono di disturbi dell'udito, il fenomeno è globale e interessa una percentuale elevata di giovani in Europa e nel mondo;
la causa sarebbe dovuta all'utilizzo di dispositivi musicali vari con toni troppo alti, fuori dai limiti di sicurezza, responsabile anche la disco-music dei locali, ricordate che la sordità è una malattia irreversibile……
 
La riflessione:

pensavo al reddito di cittadinanza  e diventava dominante questo pensiero:
“essere poveri non è un disonore, però è una colpa vera e propria cercare di uscire dalla povertà, affidandosi  unicamente  all'aiuto degli altri.. “
Dott. Fernando Santucci
 
AV SALUT E AL PROSSIMO VENERDI'

Vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la Dott.ssa Montanari Giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la Dott.ssa Montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
Ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
Ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
 il centro coordinato dal Prof. Felice Strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). Ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della Signora Giusi.

 
P.S. La DIREZIONE SANITARIA è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche;
(POTETE TELEFONARE O MANDARE UNA E-MAIL) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura. GRAZIE
 
RICHIEDI UN APPUNTAMENTOInformazioni sulla prenotazione
Telefono 0541 785566