Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Dei vantaggi riservati a chi ama trascorrere le ferie in montagna e di qualche altra curiosità, di questo tratteremo nella Rubrica di Venerdì 14 Luglio.

Dei vantaggi riservati a chi ama trascorrere le ferie in montagna e di qualche altra curiosità, di questo tratteremo nella Rubrica di Venerdì 14 Luglio.

L’ estate è nel suo pieno fulgore, la luce e il caldo la fanno da padroni, cresce in ognuno di noi il desiderio di evadere, chi ama il mare pensa alla spiaggia, ai divertimenti, alla pelle abbronzata al contrario, chi ama la tranquillità e desidera riposarsi con serenità, orienta il suo viaggio verso la montagna; ognuno sceglie il tipo di vacanza adatto al suo temperamento, se si è in coppia è augurabile che i partner abbiano le stesse preferenze….

cercherò di darvi qualche consiglio su come comportarsi e sui vantaggi che sono propri delle ferie in montagna:
  • La vacanza in montagna è più salutare, infatti chi la sceglie ama muoversi, fare sport, procurandosi salute e benessere;
  • Il fresco dei monti mantiene a livelli decenti la pressione e non espone a malesseri o collassi;
  • Il verde della vegetazione, la presenza abbondante di ossigeno, l’aria scarsamente inquinata, oltre alla tranquillità stimolano la secrezione di sostanze, tipo serotonina o acetilcolina che migliorano l’umore e sono pronube di tranquillità;
  • Da ultimo, ma non per importanza l’aria di montagna stimola l’appetito, ed è soprattutto utile per i bambini.
Ciò premesso, alcuni consigli utili a non commettere errori che possono annullare i benefici:
 
  1. Chi vuole camminare, provveda a trovare scarpe comode, avendo cura che siano abbastanza alte da costituire blocco per la caviglia;
  2. Non vergognarsi di utilizzare un bastone, importante per l’equilibrio;
  3. Cercare di stare fermi per uno – due giorni dopo l’arrivo, per acclimatarsi, anche nei periodi successivi, non andare oltre i 1500- 1800 metri infatti a queste altezze e soprattutto oltre i 2000 metri manca l’ossigeno, si alza la pressione e possono farsi strada difficoltà di respiro, vertigini, affaticamento. Questo consiglio vale soprattutto per ipertesi e cardiopatici.
  4. Non esagerare con le camminate e cercare di arrivare a destinazione tonici e ben allenati, ricordo infatti che gli sforzi eccessivi possono creare notevoli fastidi ad un cuore non abituato e non allenato;
  5. Ricordare che la montagna è abitata anche da insetti la cui puntura può provocare pericolose reazioni allergiche, attenti soprattutto alle zecche, alle api, e ai calabroni;
  6. Attenzione alle punture di vipera, in genere stanno nascoste sotto i sassi e possono colpire a tradimento, se non siete in possesso del siero antivipera, restate immobili, fate una bendatura nella zona soprastante, bagnate con acqua fredda la ferita, e fatevi trasportare al posto di soccorso più vicino con urgenza.
Sperando di essere stato utile a qualcuno, un invito a mangiare il cocomero, in romagnolo l’anguria:
bella, rossa, godibile a vedersi, piacevole a gustarsi, succosa, l’anguria è un vero elisir per combattere il caldo estivo, grazie al suo abbondante contenuto in acqua combatte la disidratazione, essendo ricca di potassio, magnesio, fosforo, combatte la stanchezza, dona il buon umore, tonifica le gambe e protegge la pelle, considerato il gusto io penso che una fetta al giorno è meglio della mela per togliere il medico di torno…
 
La Riflessione
 
“…In momenti come questi, dominati dall’ anarchia, mi piacerebbe tanto che ci fermassimo a ragionare con la speranza che la ragione assumesse il carattere di una epidemia, ma forse i miei pensieri peccano di ottimismo….”

Dott. Fernando Santucci

Av salut e al prossimo Venerdì

Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566
Vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa Montanari Giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la Dott.ssa Montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
Ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
Ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
 il centro coordinato dal Prof. Felice Strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). Ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.
p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.

GRAZIE
 
RICHIEDI UN APPUNTAMENTOInformazioni sulla prenotazione
Telefono 0541 785566