Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Delle qualità salutari dei funghi che si possono mangiare e di qualche altra curiosità, di questo tratteremo nella Rubrica di venerdì 17 Novembre.

Delle qualità salutari dei funghi che si possono mangiare e di qualche altra curiosità, di questo tratteremo nella Rubrica di venerdì 17 Novembre.

I funghi così belli, colorati, sono un prezioso e prelibato regalo che nostra madre terra ci offre, soprattutto in autunno, sia per deliziare i nostri palati, sia per difendere la nostra salute e ritardare l’invecchiamento cellulare.

Vediamo di conoscerli meglio; premetto che in natura ci sono presenti oltre 4000 specie di funghi di cui solo 400 si possono mangiare, ragion per cui se non si sono fatti corsi appositi, prima di mangiarli è bene consultare gli esperti o acquistarli da rivenditori autorizzati
  • Grazie all’abbondante contenuto in acqua (circa l 80%), sono poco calorici e sviluppano 25 chilocalorie ogni 100 grammi;
  • Grazie al loro contenuto in proteine di elevato valore biologico, da sempre sono considerati la carne dei poveri;
  • Le proteine dei funghi, infatti, sono ricche di triptofano l’aminoacido che dà serenità, combatte lo stress, attenua l’aggressività, concilia il sonno;
  • Grazie ad un alcaloide presente al loro interno, di cui non vi sto a dire il nome, abbassano la pressione e diminuiscono colesterolo e trigliceridi;
  • La loro ricchezza in fibre li rende molto utili per migliorare la salute dell’intestino, con l’aumento della peristalsi e un aiuto a combattere la stitichezza;
  • Sono poveri di grassi, ma quei pochi che contengono sono utili per la circolazione in quanto diminuiscono l’aggregazione delle piastrine, accrescono i poteri immunitari, combattono l’infiammazione, patologia che viene ritenuta la mosca cocchiera dell’arteriosclerosi.
  • Sono ricchi di vitamine di vario tipo, minerali (fosforo, selenio, potassio, rame, magnesio, calcio, ferro, manganese) e tante sostanze antiossidanti;
  • Aumentano il metabolismo ed hanno proprietà antivirali e antibatteriche;
  • Possono essere mangiati freschi (pensate a una bella insalata di ovuli, o ai porcini fritti, o adagiati su una bella fiorentina) secchi per un risotto o surgelati;
  • Non lasciatevi scappare questa opportunità di gustarli nel modo che preferite… usate solo cautela…
 
La Curiosità
 
Che l’attività fisica faccia bene al corpo è ormai un dato incontrovertibile; secondo gli ultimi studi, fare attività fisica almeno 30 minuti al giorno tutti i giorni, provoca anche altri vantaggi che vi elenco di seguito:
  • Aiuta gli ansiosi a controllare meglio i cattivi pensieri;
  • Camminare stimola la produzione di endorfine e da senso di benessere, ragion per cui la passeggiata va consigliata anche a chi soffre di malinconia;
  • La solitudine non aiuta certo a vivere felici, camminando o partecipando ad attività di gruppo si può socializzare e riprendere contatto col buon umore;
  • La condizione regina dei nostri tempi è quella di convivere con lo stress ed i cattivi pensieri ad esso collegati, la camminata ci aiuta a combatterlo e ci ridona quel senso di libertà che ci può regalare l’allentamento della tensione, se poi abbiamo la possibilità di camminare in aree verdi ricche di alberi secolari i risultati saranno ancora migliori;
  • Concludo dicendo che per trovare un po’ di relax è meglio rivolgersi alla natura piuttosto che alle sigarette…….
 
Il Consiglio
 
Le infiammazioni della vescica (cistiti) si fanno sempre più frequenti, soprattutto nelle donne, tre consigli per evitarle:
  1. Alimentazione sana senza esagerare con carne, formaggi, uova, caffè, fumo, bevande alcoliche, pietanze salate, dolci;
  2. Bere almeno 2 litri di acqua e mangiare in buona quantità sostanze alcalinizzanti (limone, frutta, verdure crude);
  3. Muoversi, muoversi, muoversi.
 
La Riflessione
 
 “…L’intelligenza umana ha dei limiti evidenti …. L’imbecillità ne’ è priva……”
 
Dott. Fernando Santucci

Av salut e al prossimo Venerdì. 
 
Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566
Vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa Montanari Giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la Dott.ssa Montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
Ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
Ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
il centro coordinato dal Prof. Felice Strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). Ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.
p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.

GRAZIE
RICHIEDI UN APPUNTAMENTOInformazioni sulla prenotazione
Telefono 0541 785566