Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Qualche consiglio per ridurre lo stress e qualche altra curiosità, di questo tratteremo nella Rubrica di Venerdì 11 Maggio.

Qualche consiglio per ridurre lo stress e qualche altra curiosità, di questo tratteremo nella Rubrica di Venerdì 11 Maggio.

Lo stress sta diventando la vera epidemia di questo inizio secolo, fino a 30/40 anni fa, era conosciuto solo come azione momentanea di difesa di fronte ad un pericolo proveniente dall' esterno, per capirci meglio faccio un esempio:
  
mentre attraversiamo una strada e vediamo una macchina che arriva a folle velocità, per evitare di essere investiti o ci fermiamo o facciamo cenno al guidatore di rallentare;
oggi lo stress è simile ad una zanzara che ci ronza intorno in continuazione, unagoccia che cade in maniera continua che ci rende nervosi e irritabili e quel che più conta, interferisce con l' attività del cuore e del cervello.

Cercherò di darvi qualche consiglio, non dico utile a risolvere il problema, ma almeno ad attenuarne gli effetti.
 
Iniziamo dal mattino: non fare colazione in fretta e in piedi al bar, ma per iniziare prepararsi una macedonia di frutta di stagione e aggiungere al caffelatte un cucchiaio di cacao amaro;
preferire abiti ed accessori con colori tenui preferendo l'azzurro o il rosa. E' ormai assodato che questi colori combattono l'ansia e sono portatori di serenità.
Per chi ne ha la possibilità, andare in ufficio a piedi, chi al contrario abita lontano dal posto di lavoro, può parcheggiare la macchina ad un kilometro di distanza o, se utilizza i mezzi pubblici, scendere una o due fermate prima.
Tenere sul tavolo una pianta dai colori tenui, e fissarla quando si avverte la salita dell'ansia;
considerare che la respirazione è una delle funzioni vitali più importanti, abituarsi a respirare in maniera profonda utilizzando il diaframma e non la parte alta del torace.

Vi consiglio di seguire questo schema:

negli attimi di pausa rilassarsi, e per 2/3 minuti, fare una inspirazione profonda col naso, interrompere per un attimo e poi fare un espirazione profonda e prolungata con la bocca, ricordate che più lungo èil tempo dell’inspirazione e dell'espirazione, migliore è l'ossigenazione del sangue.
Non stare seduti per ore con lo sguardo fisso ai brogliacci o al computer, ma alzatevi di tanto in tanto o, se non è possibile, muovete ogni tanto torace e collo.
Ritagliarsi il tempo per mangiare con calma in ambiente idoneo e non davanti al computer
Adesso che siamo in primavera, utilizzate 10-15 minuti della pausa pranzo per fare una passeggiata all'aria aperta, la stessa fa riprendere il lavoro con maggior serenità.
Dimenticare i problemi dei figli e della famiglia in genere, calendarizzare meglio il tempo a disposizione e distanziare i tempi tra un impegno e l'altro.
 
Sono convinto di aver detto cose ovvie, sono però anche convinto, che la maggior parte di noi, pur conoscendole, non le mette in atto e si fa schiavizzare dallo stress.
 
Gente avvisata …mezzo salvata
 
La Curiosità
 
Maggio è il mese degli asparagi, non lasciatevi sfuggire l'opportunità di mangiarli, sono gustosi e amici della salute infatti sono ricchi di fibre, apportano una buona dose di vitamina c e b, acido folico, magnesio, potassio e calcio; migliorano la funzionalità renale e disintossicano la vescica, combattono la ritenzione idrica e donano un aspetto asciutto alle gambe.

Privilegiate quelli verdi per il loro potere antiossidante.
 
La Riflessione
 
A proposito del reddito di cittadinanza, mi viene in mente un vecchio detto di mio nonno:
“…tutti desiderano vivere a spese dello Stato, sarebbe davvero bello, peccato che nessuno si renda conto che è lo stato che vive a spese di tutti noi….”
 
Come vedete sotto il sole non c'è niente di nuovo, mi par di capire però che i nostri vecchi erano meno…..creduloni!!
 
Av salut ed al prossimo venerdì.
 
Dott. Fernando Santucci

Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566
Vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa Montanari Giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la Dott.ssa Montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
Ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
Ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
il centro coordinato dal Prof. Felice Strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). Ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.
p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.

GRAZIE
RICHIEDI UN APPUNTAMENTOInformazioni sulla prenotazione
Telefono 0541 785566