Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Degli effetti poco rilassanti e molto devastanti del fumo in generale e di quello delle sigarette in particolare, tratteremo nella Rubrica di Venerdì 3 Agosto.

Degli effetti poco rilassanti e molto devastanti del fumo in generale e di quello delle sigarette in particolare, tratteremo nella Rubrica di Venerdì 3 Agosto.

Nonostante le campagne pressanti di prevenzione, sono in costante aumento le malattie legate all’uso e all’abuso del fumo;

non voglio spaventare nessuno e quindi non le chiamerò per nome, dico però che con vari livelli di gravità  interessano in primis tutto l’albero respiratorio a partire dal naso e via scendendo laringe, bronchi, polmoni;

in secundis, apparato digerente, nelle donne il seno, apparato cardiovascolare, apparato urinario, la pelle;

come vedete sono molto pochi gli organi che vengono risparmiati da questa malefica sirena che con la scusa di allentare lo stress, avvolge con studiata lentezza il nostro cervello e con progressione inarrestabile, prima lo condiziona, poi ne diventa padrona e lo rende schiavo.

In tanti anni di professione, per chi non lo sapesse sono 55 suonati, ho curato tante malattie causate dal fumo e mi sono reso conto che il 90% dei fumatori, considera il fumo come una buona opportunità per combattere lo stress ed avere momenti di relax, senza essere minimamente informato sulla possibilità di andare incontro nel lungo termine a malattie croniche importanti, causate soprattutto dalle sigarette;

cercherò di spiegare quali sono i componenti del fumo ed il loro ruolo di mosche cocchiere delle malattie:

Il fumo è un aerosol micidiale composto da nicotina, monossido di carbonio, prodotti della combustione, vediamo di conoscerli meglio:
  •  Nicotina è la responsabile della dipendenza, quando accendiamo una sigaretta la nicotina in essa contenuta stimola la produzione dell’ormone del relax chiamata dopamina, la stessa è la responsabile della sensazione di serenità che si prova fumando, peccato che il picco sia di breve durata e che per ritrovare la serenità si sia costretti ad accenderne un’altra, è questo il malefico meccanismo che provoca dipendenza;
  • altro componente del fumo è il monossido di carbonio, questa sostanza può essere considerata a ragione un killer silenzioso, infatti si lega all’emoglobina con un’ affinità 400 volte superiore all’ossigeno, ne consegue che a seconda del numero di sigarette che vengono fumate il sangue sarà ossigenato al 90, all’80, al 70%, il resto dell’emoglobina si lega al monossido con le conseguenze facilmente spiegabili;
  • terzi, ma non per importanza, nel fumo sono presenti un numero elevato di prodotti della combustione che sono tutti cancerogeni.
 
Fatte queste premesse e spiegato che il fumo è una droga leggera che, a parte casi particolari necessita di almeno trent’anni per provocare malattie di tipo cronico agli organi sopra menzionati, sia chi fuma sia chi è intenzionato ad iniziare, deve essere consapevole che la vita è un viaggio, l’ultima parte dello stesso è quella più difficile, in quest’ultima parte chi ha fumato per tanti anni è destinato a patirne le conseguenze; io sostituirei quella frase rozza e truce  - il fumo uccide- riportata sui pacchi delle sigarette con questa: “il fumo è fonte di sofferenza, se vi volete  bene, fate un investimento sulla vostra salute, investite su voi stessi non bruciatevi il sorriso con un filo di fumo, al mondo ci sono tante altre cose  migliori……  

Per oggi non ho altro da dirvi, mi raccomando ascoltate il consiglio di un medico diversamente giovane……..perché quello che dice o scrive è frutto della sua esperienza. 

av salut e al prossimo venerdi

Dott. Fernando Santucci

Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566
vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa montanari giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la dott.ssa montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
il centro coordinato dal prof. felice strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.
p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.

GRAZIE
RICHIEDI UN APPUNTAMENTOInformazioni sulla prenotazione
Telefono 0541 785566