Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Rubrica di Venerdì 11 Ottobre

Curiosità, riflessioni, consigli, amici del benessere, nemici delle malattie.

L’ integrità delle nostre ossa è fondamentale per garantire una vita attiva, purtroppo il tempo che passa, stili di vita non corretti come, alimentazione non idonea, eccesso di sedentarietà, minano alla base il nostro tessuto osseo che perde consistenza, diventa più fragile e può fratturarsi sia in maniera spontanea che in  conseguenza di cadute o traumi vari. 

Questa fragilità ossea, scientificamente chiamata osteoporosi, può essere prevenuta o perlomeno ritardata  nel tempo, basta solo che fin dall’adolescenza vengano osservate determinate regole.

Vi elenco le più importanti e ricordo che anche se le più esposte sono le donne, queste regole valgono  anche per gli uomini:
  • mangiare con regolarità, senza esagerare, alimenti che contengono latte e latticini, gamberi, pesci piccoli e per chi lo ama, cioccolato al latte;
  • adolescenza, gravidanza, infanzia, periodo della menopausa, età superiore ai 65 anni, sono età  della vita in cui aumenta la richiesta di calcio, ed è bene aumentare l’utilizzo, magari  frazionandone   la quantità, nei vari pasti;
  • una quantità elevata di sostanze proteiche animali superiore al 20%, determina la perdita di  minerali con le urine e quindi  questa percentuale di proteine non dovrebbe essere superata;
  • alcool e  caffè bevuti in eccesso (massimo tre caffè al giorno, ed un bicchiere di vino o birra per le  donne, 2 bicchieri per gli  uomini), limitano l’assorbimento del calcio;
  • utilizzare  tutte le situazioni  per muoversi fin dall’adolescenza,  camminata veloce, nuoto, ballo,   palestra, bicicletta, tutti i giorni almeno per trenta minuti, sono un vero elisir di salute per le ossa,  infatti  il movimento stimola fin dall’età giovanile l’accrescimento dell’  osso e migliora la sua  mineralizzazione;
  • abituarsi ad esporre viso e braccia al sole anche in inverno, possibilmente camminando, aiuta l’organismo a produrre vitamina D, vitamina che si accumula, ed è indispensabile per far assorbire  calcio e fosforo a livello intestinale;
  • ricordarsi che i depositi di calcio nelle ossa, si effettuano nelle prime due o tre decadi della vita ed un picco elevato di deposito, è un assicurazione  sul futuro delle  proprie  ossa;
  • ricordare che fumo, uso prolungato di cortisone, anticoagulanti, farmaci antitiroidei, diuretici,
sono nemici dellasalute delleossa, le rendono più fragili e più esposte al pericolo di fratture;
  • ricordare  che  l’osteoporosi è una malattia silenziosa che difficilmente da sintomi e che spesso si  manifesta  solo  in fase tardiva, con  fratture o deformazioni  della  colonna;
  • la diagnosi viene  effettuata  con la  densitometri a ossea, un  esame  che oltre  a vedere  la mineralizzazione  dell’osso, è  in  grado  di calcolare  percentualmente  la  possibilità  di  frattura, è  consigliabile effettuare  l’esame  nella  pre-menopausa  e  poi  controllare  secondo  l’indicazione  dello  specialista.
Questi  consigli   valgono  per   donne  e uomini  e  sono  un  investimento  sul  futuro  delle  vostre  ossa   sperando   che abbiate  apprezzato   passo  alla  curiosità.
La Curiosità
 
attenti  allo zucchero e  al  sale.
Secondo  un recente studio  zucchero  e sale,  due  poli  contrapposti, se assunti oltre i limiti  consentiti   sono  dannosi  per  la  nostra  salute;
 l’eccesso  di  sale  o  cibi  salati provoca un aumento  della  pressione,  un  eccesso  di  zuccheri  o di  cibi  contenenti  zuccheri può accelerare  la  comparsa  di  diabete,  come  sempre    essere  equilibrati  vuol dire    volersi  bene.

 
La Riflessione
 
Mai approfittare della  fortuna, oltre  ad  essere cieca può  contagiare  e  rendere  ciechi anche  coloro  che  la  incontrano…..tradotto  cercare  di  vincere  mai  di  stravincere…….

av  salut e al prossimo Venerdì

Dott. Fernando Santucci

Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566
vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa montanari giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la dott.ssa montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
il centro coordinato dal prof. felice strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.
p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.

GRAZIE