Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

Rubrica del Venerdì 15-11-2019

Un contenitore ricco di consigli, curiosità, riflessioni, utili per conservare la salute e tener lontane le malattie

              
                                                          Abbassare i valori del  colesterolo  con  stili  di  vita  adeguati

E’  a tutti noto che il colesterolo,  soprattutto quello cattivo, è il  muratore che cementa  le  nostre arterie, ne riduce il calibro e spesso le ottura con conseguenze molto spiacevoli; fatta questa  necessaria  premessa,  i  valori  alti  del  colesterolo  totale  e  di quello  LDL, possono essere abbassati  con   interventi di  tipo  diverso,  cosi  catalogati:
  1. stili  di  vita  idonei;
  2. integratori di vario tipo;
  3. utilizzo  di  farmaci,  nel  caso particolare statine;
Questa rubrica è nata con  l’obiettivo di  prevenire  le  malattie, ed allora cercherò d  di  consigliarvi  gli  stili  di  vita  idonei   e  di  ricorrere   con  gradualità alla  seconda  o  terza opzione solo  nel  caso  che  i  primi siano  insufficienti,  o che  venga evidenziata  urgenza  di  intervento, in particolare:
  • in primis alimentazione corretta, evitare gli eccessi,  mangiare ad  orari  regolari, possibilmente  sempre gli  stessi, e soprattutto  fare  una  buona colazione tranquilla,  senza  correre;  un  pranzo regolare  ed  una cena  leggera , tra  colazione  pranzo  e tra  pranzo e  cena  inserire  due  spuntini il  primo  con  frutta secca  di  vario tipo ed   il secondo  con  frutta fresca  o yoghurt. Privilegiare acidi  grassi  insaturi, quali quelli dell’olio d’oliva, veramente extravergine,  del  pesce  azzurro,  alimenti  ricchi  di  fibre  come i  legumi, cereali,  frutta ,  verdura, proteine  vegetali;
  • praticare  un’ attività  fisica  regolare,  calibrata, per intensità sulle varie  età ,  in  ogni caso  privilegiare  le  attività aerobiche (passeggiata, nuoto,  ballo,  bicicletta,  corsa,  in stagione  sci  di  fondo) almeno  mezz’ora  al  giorno tutti  i  giorni     magari  cambiando  tipo  ogni  giorno; 
  • se  possibile , tenere sotto  controllo  lo stress, e cercare  di dormire  almeno  8  ore  al  giorno,   non  dimentichiamoci  che  dormire  bene  vuol  dire  viver  meglio    ed abbassare    la  quantità   dei  radicali  liberi  responsabili  dell’invecchiamento  cellulare;
  • non  fumare ,  essere  moderati  con  l’uso  di  alcolici ,  un  bicchiere  al  giorno  per  le  donne,  due  bicchieri  per  gli uomini;
Se  tutte  queste  attenzioni  non  sono  sufficienti  e  non  c’è’  urgenza   provare  con   gli integratori  che  trovate  nelle erboristerie   e  da ultimo  ricorrere  alle  statine,  che  come tutti i farmaci  efficaci ,  non  sempre  sono  ben tollerate.
Sperando  di esservi  stato  di  aiuto passo  alla parte :
                                                          Curiosità
Attenzione  ai  pesticidi ed  agli inquinanti presenti  nei  piatti, possono  interferire sul numero  e  sulle capacità  di fecondare  degli spermatozoi; secondo  uno  studio  presentato  al  recente  congresso  nazionale  di  andrologia,  ogni  anno  vengono ingeriti  almeno  250  grammi  tra pesticidi  di vario  tipo, utilizzati per la  coltivazione  di  prodotti  alimentari e  microplastiche  e  folati,  utili per ammorbidire  la plastica. Tutte queste sostanze danneggiano la salute  in  generale  ed in particolare hanno  effetti  nocivi  sugli spermatozoi che  diminuiscono  di numero e   sono  meno  efficienti  nel  fecondare l’ ovocita;  il  consiglio  è quello di utilizzare  cibi  biologici  e  non imballati in  contenitori  di  plastica.
                                                           La riflessione
Chi   ha il necessario per  vivere  bene e  si  accontenta è  più ricco   di  chi avendone  in  abbondanza,   desidera  ancora aumentare  i  suoi   capitali,  ne  consegue  che  chi  si  accontenta  gode……

av  salut  e  al  prossimo  venerdi

Dott. Fernando Santucci
 

Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566.

Vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa montanari giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la dott.ssa montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
Ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
il centro coordinato dal prof. felice strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.


p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.
GRAZIE