Direttore Sanitario Dott. FERNANDO SANTUCCI

La Rubrica del Venerdì

Consigli utili al mantenimento della salute, curiosità, riflessioni alla portata di tutti

Consumo di frutta e diabete

Il diabete può, a ragione, essere considerato la grande epidemia di questo secolo, il suo sviluppo è lento e  subdolo, ma con il passare del tempo provoca malattie che interessano organi importanti come cuore, circolo, reni, occhi, malattie che una volta comparse sono irreversibili.

Le cause che predispongono alla comparsa del diabete sono: un’alimentazione disordinata e la carenza di  movimento, in particolare la frutta ricca di glucosio, se mangiata in quantità eccessiva, può essere la mosca  cocchiera che apre la porta al diabete.

Vediamo allora quali tipi di frutta sono compatibili con questa malattia:
  • premesso che non esistono divieti assoluti, ai diabetici o a coloro che presentano un pre- diabete (valori glicemici da 102 a 126), sono sconsigliati i succhi di frutta industriali, la frutta sciroppata e anche quella disidratata;
  • sono da mangiare molto raramente e con molta moderazione, meglio ancora se si riesce a tenerli  lontani, fichi, cachi, uva, canditi, banane;
  • sono permessi invece, anche se in quantità limitata i frutti ricchi di fibre come mela, pera, nespole,  pesche, albicocche, fragole (tra poco arriveranno), arance, lamponi, mirtilli, kiwi, noci, mandorle;
  • questi ultimi hanno un tenore zuccherino più basso e sono ricchi di fibre, è necessario che siano  freschi e vengano consumati al naturale, ripeto ancora che la quantità deve essere moderata;
  • vi ricordo che la frutta deve essere mangiata con la buccia perché è nella buccia che le fibre sono  contenute in maggiore quantità;
Fatte queste doverose premesse, concludo dicendo che secondo recenti studi, questi tipi di frutta non  dovrebbero mancare nella dieta dei diabetici, perché grazie al loro contenuto in minerali, antiossidanti,  vitamine, fibra, potrebbero avere anche azione protettiva.
 
La Curiosità
 
Difendiamo le virtù salutari delle uova.

Per tanti anni i consumi delle uova di gallina sono stati limitati al massimo a due alla settimana perché il  rosso contiene colesterolo in abbondanza;
secondo un recente studio, al contrario si è visto che i fosfolipidi presenti nell’uovo bloccano  l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale; ancora la lecitina di cui l’uovo è ricco, sembra trasportare il colesterolo dalle arterie al fegato, ed allora sempre senza esagerare sdoganiamo il consumo  di uova, magari avendo cura di trovare quelle di galline che vagano sulle aie.
 
La Riflessione
 
Ormai il corona virus è entrato nella nostra comunità, gli eccessi e le isterie creano solo terrore  e  confusione, è nostro dovere, restare calmi, ragionare e utilizzare una strategia completa e razionale per  tenere lontano il contagio e che dio ci assista.

Av salut e al prossimo Venerdì

Dott. Fernando Santucci
 
Post Scriptum: senza alcuna finalità commerciale, ma solo per una doverosa informazione, mi corre l’obbligo di comunicarvi che il Poliambulatorio con la collaborazione di un’ azienda che commercializza apparecchi elettromedicali, ha aperto il “Centro Mammografico Sant’Agata”, il centro diretto dal noto radiologo Dottor Sandro Quaranta, si trova di fronte al parcheggio “Scarpetti”, e pur trovandosi in una sede diversa dal poliambulatorio, dista pochi metri dallo stesso e può essere raggiunto sia da Viale Valturio, che dal parcheggio; in ogni caso gli appuntamenti e l’accoglienza sono effettuate presso la reception del Valturio.
L’elevata qualità tecnologica delle attrezzature digitali 3d unita alla quarantennale esperienza ospedaliera del Dottor Quaranta, garantiscono un percorso completo per la diagnosi delle malattie della mammella, il Centro Mammografico Sant’ Agata, pur essendo una struttura privata, non vuole essere in concorrenza con il servizio pubblico, ma una struttura parallela che può essere utilizzata in situazioni di emergenza.
Per ogni altra informazione, contattare la reception del Poliambulatorio al seguente numero: 0541/785566
vi ricordo che abbiamo allargato i servizi di cui potete usufruire, infatti da qualche tempo la dott.ssa montanari giuliana effettua sedute terapeutiche con l’utilizzo di ossigeno ed ozono terapia chi volesse saperne di più può cliccare sul sito e consultare l’intervista con la quale la dott.ssa montanari illustra i vantaggi di questa nuova tecnica.
ricordo a tutti gli amici che mi seguono che presentando copia di questa rubrica in reception si potrà rinnovare la patente a 75.00 euro, si avrà uno sconto del 20% sulle analisi e verranno effettuati i check-up del sabato mattina a 250.00 euro anziché a 285.00.
Ricordo anche che è in funzione un centro che si occupa della gestione specialistica multidisciplinare del paziente diabetico;
il centro coordinato dal prof. felice strollo, diabetologo di fama nazionale,  relatore di importanti congressi nazionali e internazionali, nasce con l’obiettivo di prendere in carico il paziente diabetico e di seguirlo a tutto tondo, programmando in tempi precisi le necessarie analisi emato-chimiche, le indagini di diagnostica strumentale nonché le visite specialistiche collegate alle  complicazioni specifiche di questa patologia (cardiologo, oculista, nefrologo, ecografista vascolare, nutrizionista, pneumologo). ulteriori informazioni sui costi e modalità telefonando al 335/1251822 e chiedere della signora Giusi.
p.s. la direzione sanitaria è a disposizione tutti i venerdì dalle ore 12,30 alle 13,30 per dare informazioni di carattere sanitario e ricevere suggerimenti e consigli o anche critiche; (potete telefonare o mandare una e-mail) il tutto con l’obiettivo di informare e migliorare la qualità dei servizi e l’immagine della struttura.

GRAZIE